Sicily Evolution Events presenta

L’isola che non c’è

2.061,00 

Iva inclusa

Spedizione inclusa

( 2017; 100 x 70 )

L’isola che non c’è

L’Artista ha voluto ambientare il “racconto” in Sicilia, raffigurata dal Monte Pellegrino simbolo di Palermo per rappresentare, simbolicamente e sinteticamente, il concepimento del sistema socio-economico della quasi totalità degli stati del globo.
L’isola è sovrastata dalla poltrona vuota, per assenza dei poteri istituzionali legali, sulla quale incombe un cappello, simbolo del potere illegale, che a sua volta è avvolto e “posseduto” dal polpo, simbolo del potere finanziario. Sopra tutti sovrasta una farfalla, simbolo della libertà e della bellezza, che vorrebbe portare via tutti questi poteri “negativi” e restituire così all’ Isola quella normalità che manca da tanto tempo. È utopia?
Questo desiderio potrebbe essere anche una realtà ?

riguardo l'autore

Antonino Scarlata è nato a Villalba il 12/03/1951 Nel 1972 dalla Sicilia si trasferisce a Torino dove trova, nell’ambiente degli artisti, uno spazio congeniale alla sua indole creativa ed indipendente. Fa parte del “Gruppo Torino”, conosce Giuseppe Ingegneri, amico e maestro, che lo affina nell’uso del segno e del colore. Attraverso i rigorosi codici estetici appresi, egli poggia il suo lavoro che lo vede piacevole interprete di forme reali (figura e paesaggio) da lui tradotti in pittura con accenti di garbata ed indiscussa poesia (Gianni Milani –Arte italiana per il Mondo n°7).

altre opere che potrebbero piacerti

Ricerca un contenuto su Time space art